27-11-2014 Recensione di ‘Destination Under Construction’ su All About Jazz a cura di Angelo Leonardi
14-07-2014 Intervista sulla rivista Tedesca ‘Piano News’ – Luglio 2014
14-07-2014 Recensione di ‘Destination Under Construction’ su Musica Jazz (Disco Consigliato)- Luglio 2014
20-05-2014 Intervista su ‘Musica Jazz’ a cura di Alceste Ayroldi – Maggio 2014
2-05-2014 Recensione su ‘Diskoryxeion’ blog Greco
23-03-2014 Su ‘Il Foglio Italiano’: Manzoni il pianista del futuro – Marzo 2014 a cura di Silvia Berlinguer
23-03-2014 Recensione del concerto in piano solo all’E-Luminate Festival di Cambridge – Febbraio 2014 – a cura di Mike Levy
23-03-2014 Intervista su ‘TIO’ (CH) – Febbraio 2014
23-03-2014 Intervista su ‘La Rivista’ – Febbraio 2014 a cura di Luca D’Alessandro
23-03-2014 Ensuite Kulturmagazin – Febbraio 2014
6-10-2013 Intervista su Jazz Italia di Luglio 2013 a cura di Alceste Ayroldi
13-05-2013 Quantum Discord – Recensione su ‘Azione’ (CH) del 13/05/2013 a cura di Zeno Gabaglio
5-03-2013 Recensione del concerto ad Aosta per ‘Concert D’Hiver’ pubblicata su La Vallée a cura di Corrado Ferrarese – 05/03/2013
4-03-2013 Recensione su GeroviJazz a cura di Gianluigi De Stefanis 4/03/2013
1-03-2013 All About Jazz – Recensione di Roberto Paviglianiti 1/03/2013
26-02-2013 Recensione sul Blog di Gaetano Lo Presti – 25/02/2013
19-02-2013 Intervista su ‘Il Biellese’ a cura di Giorgio Pezzana del 19/02/2013
18-01-2013 Recensione su AMR di Ginevra del 18/01/13
15-01-2013 Intervista su 20Minuti (www.tio.ch) di Marco Sestito 15/01/2013
11-01-2013 Andrea Manzoni – L’intervista a ReteDue (RSI) di Domenica 06/01/13
10-01-2013 Andrea Manzoni a Battiti su Radio Tre – di Nicola Catalano – 32Days, brano tratto dal disco ‘Quantum Discord’ in apertura puntata (10/08/2012).
8-01-2013 Radio Gwendalyn – Andrea Manzoni Trio – Live @ Volkshaus Zürich, 8 novembre 2012
3-01-2013 Recensione dell’album ‘Quantum Discord’ su Jazz’N’More di Gennaio 2013
6-12-2012 Intervista su ‘Metropolitan Male Magazine’ di Matteo Negro
26-11-2012 Andrea Manzoni – Emozioni in Concerto – E’ in un gremito Biella Jazz Club che giovedì scorso Andrea Manzoni ed il suo trio hanno catturato un pubblico di tanti volti entusiasti e rapiti. Il pianista biellese con i suoi ‘compagni di viaggio” Ruben Bellavia alla batteria e Luca Curcio al contrabbasso ha presentato, con l’unico concerto per ora in programma nella sua città d’origine, il suo debut album Quantum Discord distribuito dall’etichetta elvetica AltriSuoni. Il concerto si apre con un suono pieno e coinvolgente dal quale si legge subito la perfetta sintonia che intercorre tra i componenti del trio. L’atmosfera intima e riflessiva che si crea immediatamente dopo stupisce positivamente chi ascolta dando modo di osservare la grande concentrazione che invade Manzoni nella totalità del suo corpo e che permette al pianista di dare vita a virtuosismi così particolari da avere una spiccata connotazione classica. I virtuosismi classici vengono presto sostituiti da un ritmo ed un sound quasi rock, un’emozionante velocità esecutiva caratterizza il modo di suonare di Andrea Manzoni che spesso privilegia i passaggi ritmici a quelli melodici e che fa un uso sapiente di uno degli elementi più ostici della musica, il silenzio. Un jazz moderno ed efficace quello di Andrea Manzoni e della sua formazione, probabilmente influenzato dalle esperienze che tutti e tre i musicisti hanno avuto nella musica pop. Oltre agli inediti del disco il trio propone tre interessanti rivisitazioni, My Favorite Things storico brano composto nel 1959 da Richard Rodgers e Oscar Hammerstein per il musical The Sound of Music completamente riarrangiata; una particolare versione di Word up, brano degli anni ’80 portato al successo dai Cameo e una malinconica ed emozionante Round Midnight di Thelonious Monk unica cover contenuta in Quantum Discord. Una grande e vera intesa quella che intercorre tra i componenti del trio, che non smettono mai di cercarsi con gli occhi; un bell’effetto lo da la grande comunicatività di Ruben Bellavia che non manca mai di interagire con il pubblico attraverso lo sguardo e tramite la sua personalità che riesce a trasmettere entusiasmo in chi sposta l’attenzione su di lui. Luca Curcio crea patos ed un’atmosfera vibrante tramite le corde del suo strumento attraversate da un semplice foglio di carta; non si può invece che osservare rapiti Andrea Manzoni attraversato da un emotività che gli pervade il volto, le mani ed i piedi. Un progetto attento e curato in ogni particolari anche dal punto di vista estetico, aspetto diventato importante nel periodo storico in cui stiamo vivendo. Un live che è riuscito a rapire anche un pubblico poco abituato ad un ascolto di questo tipo. Eco del 26.11.12 di Federica Pizzato
23-11-2012 Manzoni in concerto al Biella Jazz Club – La Nuova Provincia (Pagina TR3) – Evento speciale con il trio dell’eclettico pianista biellese, con la presentazione dell’album « Quantum discord ». 21/11/12
9-11-2012 Recensione ‘Quantum Discord’ da Der Suchweg fur Jazz and Blues
31-10-2012 ANDREA MANZONI TRIO [Quantum Discord-Altrisuoni 2012] su NERDS ATTACK di Emanuele Tamagnini 31/10/12
31-10-2012 Recensione Quantum Discord – BBDZ – Kulturtipps 26/10/12 di Urs Berger —-Traduz.—-Dal Ticino ci ha raggiunto un CD jazz che rapisce fin dal primo ascolto, grazie ad una freschezza insolita e l’ingegno di larghezza. Il pianista Andrea Manzoni è molto fantasioso, sensibile e trasparente, anche nel (non tradotto). Come solista crea, con gli staccati frenetici, un’inquietudine vibrante che è presto ripresa dagli altri musicisti Luca Curcio (contrabbasso) e Ruben Bellavia (batteria); la conduzione e benevola e posata. Gli effetti sonori sono usati con parsimonia, ma molto arricchenti. Il quadro generale è dominato da colonne che riemergono ripetutamente. Benefico (purtroppo non menzionato nel libretto) l’impiego della tromba.
30-10-2012 Recensione di Quantum Discord – Nulla Dies Sine di Salvatore Smelide 10/10/2012
30-10-2012 ‘Quantum Discord’ il disco d’esordio di Andrea Manzoni e del suo Trio di Liborio Butera
30-10-2012 Andrea Manzoni in concerto a Zurigo – Intervista di Paola Volk (GoItaly) 08/11/12
30-10-2012 Intervista su Kultunderground di Davide Riccio 20/06/12